La noia mondana

Durante le cene di gala nei sotteranei delle capanne di Bangkok non ci curavamo del ghiaccio dalle bocche sui vestiti d’alta sartoria. Il continuo gracchiare delle lasagne sotto i denti, era la miglior mozzarella dell’oceano indiano, nutriva i feti che decoravano le bottiglie di vino appese ai muri di tela.

 

Catturavi con occhi felini il pulviscolo blu degli anni che passavano, il pavimento sempre più nero e tagliente. Dalle finestre siamo colati come resina sulla corteccia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...